Google+

Post in evidenza

Come progettare la cucina

Moderne, minimal, classiche, in muratura, country, shabby... In legno, in acciaio, laccate, in pvc, in vetro..c'è da perdere la testa...

26 agosto 2013

Appendiabiti "ready made": versione 2.0

Torniamo a parlare di riciclo, fai da te (o se proprio vogliamo fare i fighi, parliamo di DIY) e aggiungerei eco, inteso come economico.
Qua c'è l'unione di due precedenti creazioni: l'appendiabiti "ready made"  e i divani fashion.
I protagonisti: i bancali!!!
Sono veramente versatili e si prestano alla creazione di ogni tipo di arredamento e complemento d'arredo, basta un po' di fantasia, manualità (ma nemmeno troppa) e poco denaro.
A me è venuto in mente quando, qualche settimana fa, abbiamo imbiancato il bagno..tanto che c'ero potevo far buchi e chiuderne altri ( far fare, io mi sono "limitata" a tenere a bada i nani ) e siccome quello che c'era, era davvero minimal e gli accappatoi raddoppiati, ho iniziato a girar per negozi in cerca di un bell'appendiabiti.
Sono anche andata in negozi di restauro e mercatini, ma il tempo stringeva e io non avevo proprio l'ispirazione.
Finché si è accesa una piccola lampadina...perché non lo facciamo noi?
Sono tornata a casa tutta felice e mi sono messa a fare un rapido schizzo per far capire al mio "tuttofare personale" cosa intendesse la mia mente.
appendiabiti
Vi sarà utile fare un piccolo disegno per capire cosa andrete a fare ed avere un'idea di misure. Non c'è bisogno di essere architetti o pittori, bastano due righe traballanti, anche se le capite solo voi.
Lo spazio che abbiamo noi per l'appendiabiti, è di 80cm e non volendo riempilo tutto, abbiamo deciso che 60cm sarebbero bastati.
Quindi le assi, per metterle sfalsate, non devono essere 60cm, ma meno, circa 50 - 55 cm.
Poi ne serviranno altre due posizionate dietro, perpendicolari, che serviranno per fissare quelle orizzontali e per il fissaggio alla parete, ed in più terranno distanziato l'accappatoio dal muro, evitando che si formi umidità (trattandosi di bagno).
Ecco, il disegno mi è servito per capire quanto materiale occorre per il "mio" appendiabiti.
Qui la forma e le grandezze stanno alla vostra fantasia, e allo stile che deciderete di fare..potete ad esempio, farle perfettamente allineate, e colorarle con uno smalto lucido per avere un "design" più contemporaneo e moderno..

Ma passiamo alla pratica.
Innanzi tutto scegliere un bancale [foto1] , si trovano fuori  dalle fabbriche o dai falegnami, se non volete comperarli; noi ne avevamo di nostri, lasciati dai muratori in tempi di ristrutturazione, e quello usato misura 120 x 120 , abbiamo scelto 3 assi [foto2], le meno rovinate ed eliminato tutti i chiodi ed eventuali sporgenze.
Abbiamo poi preso le misure;  ci servono 2 assi da 55 cm, una da 60 cm (quella centrale) e due da 27 cm ( quelle posteriori) e le abbiamo tagliate [foto 3-4]

appendiabiti DIY
A questo punto si hanno tutti i pezzi a misura, e con il frullino abbiamo o meglio ha, arrotondato tutti i bordi
[foto5]. Non è necessario, ma per l'effetto "usurato" che volevo io andava fatto.
Adesso, prima di "scartavetrare" a mano o con la carteggiatrice, ho posizionato i pezzi per decidere la forma finale e ho fatto un segno a matita per indicare la posizione delle viti e dei ganci appendiabiti.[foto 6]
A questo punto, il mio tuttofare, con quella bella invenzione, l'avvitatore, ha fissato il tutto.
Ogni tavola orizzontale ha due viti fissate su quella sottostante, messa perpendicolare [foto 7]
I  fori che le tavole avevano gia, li ho lasciati stare, mi servivano per l'effetto finale; ma volendo possono essere stuccati e il momento è questo.
Dopo che le tavole sono ben fissate, ma non i ganci che andranno fissati per ultimo, scartavetrare è un gioco da ragazzi...soprattutto se hai la carteggiatrice [foto 8]

appendiabiti DIY
Una bella soffiata alla polvere in eccesso, e ora si può dipingere.
Non abbiamo usato l'aggrappante perchè non ce n'era bisogno, siamo passati subito allo smalto all'acqua bianco opaco, diluito con  acqua (anche se non ce ne sarebbe bisogno) perchè era troppo coprente, e l'ho usato con il pennello scarico, ovvero non intriso ma solo sporcato con il colore.
Poi ho sfumato i bordi con la pittura che abbiamo usato nel bagno.
Usando il pennello sempre scarico di colore e diluendo lo smalto con l'acqua, l'effetto finale è assicurato!!
Se vi piace invece l'effetto naturale del legno, andrà trattato con un'olio per legno incolore, e magari un trattamento per l'umidità (se come me, lo mettete in bagno, o comunque in un'ambiente umido).
appendiabiti DIY
Quando è asciutto ( con il caldo in mezz'ora a noi si è asciugato), si possono fissare i ganci appendiabiti ed infine i gancetti per il fissaggio al muro.
Potete farne di ogni forma e di ogni colore,personalizzandolo e adattandolo al vostro stile, magari di un bel verde per la camera dei bambini! Sempre con un tocchino retrò.
Ricapitolo cosa abbiamo usato per questo lavoretto:

OCCORRENTE
3-4 assi di un bancale
4 ganci appendiabiti
carta vetrata
sega
viti per legno
avvitatore
frullino
smalto all'acqua
pennello
metro e matita

Appendiabiti con bancali

appendiabiti DIY
La soddisfazione di avere un'oggetto fatto da te, come lo volevi te...è essere felici con poco!
Buon riciclo a tutti.
Silvia

24 agosto 2013

Sono tornata più distrutta di prima!

Mamma mia che settimane, altro che ferie, mi ci vorrebbero le ferie per riprendermi da queste!
Visto che al mare ci siamo stati a Luglio, queste settimane ci siamo dedicati alla casa, abbiamo fatto dei lavori (che vi svelerò nei prossimi post), siamo stati a trovare i nonni e onestamente con dei bambini così piccoli, nessun posto è meglio di casa tua....e giuro che ci credevo davvero, finchè non siamo ritornati a casa.
Dopo il mare, l'Italia in Miniatura, il museo del Balì ecc..casa nostra è diventata "noiosa" e come usare queste energie in esubero?

Arrampichiamoci dovunque! Aiiihhhhhhhhh..Banzaiii!!!!!
Divano, camino, scatole dei giochi, pouf..in 17 mesi questo è per me il periodo peggiore.
Da sola con due piccoli Kamikaze, non so più come contenerli.
Vi prego ditemi che passerà, senza aggiungere che sarà peggio, non ho bisogno di sentirmelo dire per ora.
Il maschietto non si accontenta dell'arrampicata in se, no no, lui si lancia, balla in piedi sul divano..almeno 20 accidenti al giorno mi toccano.
Bè in questo delirio quotidiano, tiro su la saracinesca e riapro io blog, come vedete con un nuovo vestito e con la nuova pagina di Facebook che trovate qui.
Spero di tenere un buon ritmo visto che non riesco a stare più di 10 minuti davanti al pc.
...mamma, mammaaa, mammmaaaaaaa...arrivo figli!
Vi lascio con due anteprime.
Buona giornata, a prestissimo!




Silvia

10 agosto 2013

Un periodo di pausa..buone vacanze!

In realtà noi in vacanza siamo gia andati, ma ora abbiamo una settimana di ferie e ci butteremo sul "cambio look" ..del bagno, del blog e mio!
Ho bisogno di un periodo di pausa, ma riprenderò prestissimo con tante nuove idee.
Buone vacanze per tutti, chi rimane a casa, chi va al mare e chi in montagna e chi in città;
l'idea di base è solo una
RELAX!


Silvia

7 agosto 2013

Bavarese al limone: step by step

una casa su misura
Io amo il camino acceso, le coperte di lana e i piumoni.
La neve, che qua non fa mai, le zuppe, e i preparativi del Natale, insomma, sarà che sono nata a Dicembre, ma a me l'inverno piace!
E adesso sto soffrendo.
Ieri sera chiedo al papà di andare a prendere l'altro ventilatore in soffitta, così uno lo lasciamo nella loro cameretta e uno ce lo teniamo noi..visto che la sera precedente non abbiamo dormito, né noi né Loro.
Tutta felice vado a cercare un'adattatore per la presa e lo accendo..
Noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo! e adesso?
Il papi dorme, i bimbi dormono..caldo o no sono tutti nelle braccia di Morfeo e io come faccio a sopperire a queste fiamme?
L'anno scorso abbiamo installato l'aria condizionata, ma solo nella zona giorno..e non mi andava di dormire nel divano, anche perchè mi sarei addormentata senza spegnerla e non mi ricordo come si mette il timer.
Quindi è iniziata la mia battaglia notturna.
Alla fine sto aspettando che torni a casa il papi per chiedergli dove mi ha trovato stamattina.
Io so solo che mi sono addormentata per terra nella camera dei bimbi, ma ho vaghi ricordi di aver poggiato la testa nel lettino della cameretta degli ospiti.
Qualcuno di voi si rivede in queste notti "focose"?
Bè quando le giornate son così c'è poco da fare, allora tiriamoci su il morale con un dolce che dire buono è un'offesa!
Il mio dolce preferito, che il mio babbo in pasticceria fa davvero davvero buono.
Ma non so come lo fa, so solo che quando deve fare una torta per me, non c'è panna crema o cioccolata che tenga...voglio solo la bavarese!
Me la fa in versione  classica, quella alla vaniglia, ma volevo innanzi tutto provare a farla da sola, e poi mi andava un dolce al limone che non chiedesse l'uso del forno..e quindi pronti ai fornelli!

5 agosto 2013

Tempo di insalate..polipo e rucola!

insalata di polipo

Un'insalata freschissima, un piatto completo o un antipasto, accompagnato da un buon bicchiere di bianco freddo....una bella cena estiva!
Signori e signore dovete provarlo, anche se il polipo sembra una "gatta da pelare".
Seguite la procedura e non avrete problemi (spero!)
Ma come per ogni cosa, se non è buona la prima, la seconda sarà meglio e la terza ancora di più.

1 agosto 2013

Fusilli sogliola e zucchine

Quante ce ne inventiamo per Loro?
Di tutti i tipi, proponiamo la stessa "minestra" in circa 3000 varianti.
Ora io non parlo per i bambini più grandi, ma quelli piccoli come i miei, o con problemi di intolleranze o semplicemente di gusti, la gamma di ingredienti tra cui scegliere non è poi così ampia.
Soprattutto in estate, ci sono meno varietà di verdure che in inverno; tra cui peperoni, friggitelli (mmmmh...che buoni!) e melanzane che ancora non gli do.
Quindi siamo con: pomodori, zucchine, zucchine,zucchine, carote, cipolla, piselli, spinaci (spesso surgelati) e fagiolini.
Credo di averli elencati tutti..ora trovare ogni giorno per due volte al giorno combinazioni e soluzioni diverse, non è cosa semplice.
Anzi se avete suggerimenti vi prego di inviarmeli come commento o come mail!!
Ho provato a far loro un primo da grandi, devo dire apprezzatissimo grazie alla sogliola che non delude mai.

pasta con zucchine

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+